Comunicato Stampa FIPER: massima condivisione per la posizione delle Regioni alla SEN

mercoledì 2 agosto 2017
Comunicato Stampa  FIPER: massima condivisione per la posizione delle Regioni alla SEN

La Conferenza delle Regioni ha approvato il documento da presentare al Mise per la consultazione pubblica sulla Strategia Energetica Nazionale.

Diversi i punti di condivisione tra la posizione della Conferenza delle Regioni e FIPER; in particolare le Regioni invitano il Governo a riconsiderare il ruolo delle biomasse nella produzione di energia, proponendo che:” i nuovi impianti di teleriscaldamento dovranno, in primo luogo, sfruttare… nelle aree non metanizzate, la biomassa locale, in modo da sostituire la pluralità di generatori di piccola dimensione, ancora più inquinanti”;

Riguardo la necessità di puntare alla valorizzazione del patrimonio boschivo locale, “le Regioni ritengono ancora poco adeguata la modalità con cui si affronta il tema degli utilizzi delle biomasse per usi termici, considerata la vastità e l’importanza degli effetti sulla qualità dell’aria attesi da un loro utilizzo soprattutto nelle regioni settentrionali del bacino padano. In questa vasta era del territorio nazionale, infatti, dovrà essere risolta un’antinomia che vede da un lato grandi potenzialità di sfruttamento della risorsa forestale, in ragione dei vasti patrimoni boschivi che caratterizzano le regioni alpine e appenniniche, e dall’altro verso la necessità di attuare strutturate politiche di efficientamento del parco impianti e apparecchi esistente.

Commenta Righini:” la posizione della Conferenza delle Regioni riflette la voce del territorio, la necessità di promuovere “l’economia del bosco” e modelli di business che migliorino la qualità dell’aria soprattutto nel bacino padano; il teleriscaldamento a biomassa può e a nostro avviso deve giocare un ruolo di primo piano per lo sviluppo delle aree interne”.

Altro tema di estrema attualità è legato alla garanzia di fornitura dell’energia rinnovabile per la climatizzazione estiva. La Strategia Nazionale di Adattamento al cambiamento Climatico (SNAC), già prospetta la crescente esigenza e la futura obbligatorietà di adozione di sistemi di raffrescamento estivo per motivi di salute; quindi è assolutamente necessario che all’interno della SEN venga definita una chiara linea d’azione per la climatizzazione estiva.

A riguardo Righini:” riteniamo che il teleraffrescamento a biomassa sia una grande opportunità da un lato, per ottimizzare il funzionamento degli impianti, dall’altro, per fornire la climatizzazione estiva ai clienti a condizioni competitive. La tecnologia dell’assorbimento è tornata a essere di interesse per l’affidabilità e il basso consumo di energia elettrica, specialmente laddove ci sia disponibilità di calore da fonti rinnovabili o da cogenerazione. Alcuni associati FIPER, nell’ottica di diversificazione dell’offerta, hanno già avviato i primi impianti di climatizzazione presso i clienti finali con risultati estremamente interessanti. È in atto, soprattutto in questo momento di massima sensibilità al tema, una campagna di comunicazione e promozione dei vantaggi del teleraffrescamento; ci auspichiamo che questo servizio possa essere una valida alternativa di climatizzazione a favore dello sviluppo del territorio”.   

Fonte: Segreteria Generale FIPER

Patrocini